Accedi

Ho dimenticato la password

Donazione per il Sito
Questo sito offre i suoi servizi senza scopo di lucro. Aiutaci a tenerlo in vita. Previsione spesa 2012 : 100.0€ bilancio attuale: 4.48€ mancano: 95.52€
Pubblicità
Ultimi argomenti
» Gennaio 2005 la nevicata dimenticata
Dom Feb 09, 2014 10:00 pm Da Aquilottoderoma

» Nowcasting Emilia Romagna 2013
Mar Ago 20, 2013 2:27 pm Da christian casadei

» FOTO INVERNO 2011/2012
Ven Mag 17, 2013 9:55 pm Da Aquilottoderoma

» Le cacce alla neve non hanno prezzo!!
Ven Mag 17, 2013 9:53 pm Da Aquilottoderoma

» Accumulo pioggia 2013
Ven Apr 05, 2013 10:47 pm Da DANY71

» Nowcasting Liguria 2013
Ven Apr 05, 2013 10:42 pm Da Davimeteo

» DATI marzo 2013
Lun Apr 01, 2013 9:12 pm Da bona95

» Nowcasting Lombardia 2013
Lun Apr 01, 2013 9:08 pm Da bona95

» Nowcasting marzo 2013
Sab Mar 30, 2013 4:17 pm Da ItalyMeteo

Migliori postatori
ItalyMeteo (6655)
 
Paglia94 (3509)
 
Davimeteo (2427)
 
valfoss (1902)
 
valter65 (1651)
 
davchi (1166)
 
Richi92 (1125)
 
dade72 (934)
 
Wainer88 (809)
 
AltoMonferrato (562)
 

Contatore visite
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Paglia94 il Mer Set 28, 2011 8:06 pm

Per ora ogni tipo di analisi non ha senso, ma mi sembra che ne potrebbe uscire una discussione interessante visto che questa falla ha influenzato gran parte del 2011 e qualcuno ha avuto il coraggio di smentire ciò dicendo che ha avuto poco conto ... questa è una mappa di come dovrebbe presentarsi lo scenario barico andando verso il 15 ottobre, nessuna falla, poche anomalie e alquanto deboli e ininfluenti, e l'autunno che come vedete sarebbe alle porte pronto a bussare .... ora speriamo confermino, ci stiamo giocando una grandissima occasione che deve andare assolutamente in porto, perchè si tratta dell'ultima vera spanciata anticiclonica in grado di isolare e assorbire la falla portoghese .. sarebbe per lei una fine indegna ed è ciò che si merita dopo quello che ci ha fatto passare quest'anno.


_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Mer Set 28, 2011 8:08 pm

speriamo mattia che sia la volta buona ??? anche se ancora visto la data della carta è fantameteo.. però qualcosa si muove

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Paglia94 il Mer Set 28, 2011 8:14 pm

ItalyMeteo ha scritto:speriamo mattia che sia la volta buona ??? anche se ancora visto la data della carta è fantameteo.. però qualcosa si muove

difatti ho volutamente esposto il dubbio già nel titolo, perchè la dinamica che porterebbe a questa "fine" è alquanto delicata e poggia su un periodo di 12 ore, il che rapportato a scala europea è il nulla ... eppure sarebbe in grado di cambiare le carte in tavola anche per l'inverno 2011-12 ... monitoriamo, sperare non cambierebbe nulla comunque però se vi serve a farvi sentire meglio

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Wainer88 il Mer Set 28, 2011 8:35 pm

L attesa rende bella ogni cosa... Attendiamo con pazienza e le cose andranno meglio fidatevi
avatar
Wainer88

Messaggi : 809
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 29
Località : Formigine

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Gio Set 29, 2011 9:58 pm

Finalmente una luce in fondo al tunnel...Per GFS, dopo il 05 Ottobre, aria fredda punterà l'Italia

Scritto da Rinaldo Cilli Giovedì 29 Settembre 2011 19:14

E' da alcune emissioni che il modello americano sta virando nettamente verso questa evoluzione e gradualmente tutti i principali centri di calcolo sembrano orientati a seguire la linea tracciata da GFS. Dopo una fase altopressoria coriacea e duratura (confermata a pieno titolo) seguirebbe, intorno al 05 del mese, un drastico cambiamento operato dalla spinta di una saccatura polare verso il cuore dell'Europa. Le proiezioni modellistiche sembrano improntate a vedere l'Italia come uno dei principali obiettivi della colata fredda.

L'immagine allegata a questo articolo (riferita alla giornata di venerdì 07 ottobre) ci mostra la situazione termica prevista alla quota di 850 hPa sul vecchio Continente. In paesi come Francia, Germania, Polonia e Scandinavia sono previsti valori fino a -4°C a 1500 metri, mentre l'Italia verrebbe raggiunta da termiche nell'ordine dei +0/+5°C.

Se tale situazione venisse confermata (attendiamo le prossimi emissioni per ulteriori verifiche in merito) si tratterebbe di una vera e propria svolta stagionale, con l'aria polare che determinerebbe in tutto il nostro Paese un corposo abbassamento delle temperature.


_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Davimeteo il Gio Set 29, 2011 10:15 pm

non vedo l'ora che arrivi!!! Very Happy Speriamo che vada tutto secondo previsioni! Rolling Eyes

_________________


2013 Precipitazioni: 555.0 mm
Gennaio 163.0 mm
Febbraio 24.4 mm
Marzo337.7 mm
Aprile 29.9 mm
avatar
Davimeteo

Messaggi : 2427
Data d'iscrizione : 14.05.11
Età : 22
Località : GENOVA ERZELLI 82m / CASTIGLIONE CHIAVARESE (GE), 330m campeggio (durante l'estate)

Vedi il profilo dell'utente http://meteoerzelli.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Ven Set 30, 2011 9:24 pm

Modelli nel caos: il vortice polare ci proverà, ma l'alta pressione potrebbe resistere. La svolta è rimandata? Vediamo tutte le ipotesi

Scritto da Rinaldo Cilli Venerdì 30 Settembre 2011 16:39

Il vasto dominio anticiclonico che domina incontrastato sul settore europeo centro-occidentale è destinato a dettar legge almeno fino a domenica; il tempo pertanto proseguirà a mantenersi estremamente caldo e soleggiato su gran parte della nostra Penisola, con gli unici e peraltro innocui annuvolamenti relegati alle estreme regioni meridionali. Da giorni intanto si cerca di capire quando potrebbe giungere la tanto attesa svolta, ma tra ritrattamenti modellistici e improvvisi mutamenti la situazione inizia a farsi di difficile interpretazione.

Prima di iniziare con l'analisi vera e propria, voglio proporre questo articolo redatto nella giornata di ieri: http://www.climateobserver.it/meteo-telegramma/3651-finalmente-una-luce-in-fondo-al-tunnelper-gfs-dopo-il-05-ottobre-aria-fredda-puntera-litalia.html. Noterete subito, a primo impatto, le grandi manovre configurative che dovrebbero compiersi nella prima settimana del nuovo mese sul vecchio Continente.

La cartina allegata si riferisce alle temperature previste alla quota di 850 hPa per la giornata di venerdì 07 ottobre; Europa centrale e area mediterranea vengono investite da correnti d'aria polare piuttosto intense ed in grado di generare un brusco e corposo abbassamento delle temperature in tutta l'area euro-mediterranea.

Attenzione però; questa cartina è riferita alla giornata di ieri e l'editoriale linkato poco sopra rappresenta una breve analisi modellistica della giornata di ieri. Come sappiamo bene (e l'esperienza lo insegna) spesso i modelli tendono a proporre scenari configurativi che movimentano tutto lo scenario barico in sede europea. D'altra parte il dominio anticiclonico dovrà pur avere fine e quindi si cerca sempre di individuare la possibile svolta, il possibile cambio di rotta.

Ebbene, ieri tutti i principali centri di calcolo proponevano questa linea di tendenza assai intrigante quanto importante, con aria fredda polare che, direttamente dalle terre settentrionali, si spingeva fin verso l'Europa centro-meridionale. Scenario non impossibile, ma che in realtà lasciava fin da subito un pò perplessi. E in effetti, scrutando la lunga schiera di modelli a disposizione, si intravedevano scenari decisamente diversi ed opposti da quelli che spadroneggiavano in tutte le cartine modellistiche.

In particolar modo il modello NOGAPS non vedeva assolutamente l'affondo freddo sull'Europa e proponeva invece una permanenza anticiclonica in area mediterranea almeno per tutti i primi dieci giorni di ottobre. Anche il più pessimista avrebbe pensato: "possibile che solo NOGAPS propone scenari diversi? No è impossibile, hanno ragione GFS e ECMWF". Purtroppo però la meteorologia spesso ci ha abituati a situazioni difficili da prendere con le molle ed è bene non farsi trasportare troppo dalle "folkloristiche" cartine fantascientifiche proposte dai modelli.

Rammentiamo infatti che non esiste un modello peggiore di un altro e spesso è proprio quello "peggiore" (si fa per dire) ad individuare per primo lo scenario configurativo esatto. Ora, a distanza di un giorno le cose sono cambiate ed osservare le carte del mattino ha spento un pò le speranze di chi, finalmente, ci stava credendo veramente. Attenzione, non c'è ancora niente di ufficiale e le prossime emissioni saranno quelle decisive, pertanto è bene restare calmi e aspettare con pazienza.

Detto questo quindi possiamo tranquillamente affermare che i modelli, ad oggi, non vedono più la colata fredda polare puntare l'Europa centrale tramite il gioco-forza della dinamicità atmosferica, bensì propongono addirittura una permanenza altopressoria distesa lungo i paralleli, con il flusso zonale a scorrere a latitudini più settentrionali (quello che proponeva ieri NOGAPS, per intenderci). Non è ancora tramontata la pista legata al freddo, ma le possibilità stanno calando progressivamente ad ogni emissione.

Ad ogni modo le possibilità restano tre:

1) Permanenza anticiclonica e ulteriore periodo di tempo stabile per Europa occidentale e area mediterranea, con spinta fredda destinata all'Europa orientale.

2) Colata fredda destinata a colpire dapprima l'Europa centrale e poi l'area mediterranea, con formazione di una bassa pressione sui nostri mari e conseguente, intensa fase di maltempo.

3) Colata fredda più orientale e sensibile East Shift della saccatura polare. L'alta pressione resterebbe comunque a blocco sull'Europa centro-occidentale e le correnti fredde lambirebbero solo parzialmente la nostra Penisola (formazione di una bassa pressione sui Balcani centro-meridionali).

Le prossime emissioni saranno importantissime per ampliare ulteriormente lo studio di questa tendenza, che sta lasciando con il fiato sospeso soprattutto coloro che vorrebbero l'autunno il dominatore della scena. La speranza è dunque che l'anticiclone si faccia da parte e che il Vortice Polare faccia in pieno il suo dovere.


_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Matteo il Ven Set 30, 2011 7:14 pm

Ma speriamo... un se ne po' più!!!!
avatar
Matteo

Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR)

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/staz_loro_ciuffenna/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da valfoss il Ven Set 30, 2011 7:38 pm

A quanto leggo sui varti portali meteo crescono le quotazione relative ad un possente cambio circolatorio entro la prima decade d'ottobre. E come consuetudine negli ultimi anni, si potrebbe passare da un eccesso termico all'altro! Dall'estate infinita ad un assaggio invernale. Sai che botta sul nostro fisico! tra raffreddori e malanni improvvisi il nostro sistema immunitario sarà messo a dura prova. Avrei preferito un raffreddamento più graduale, insomma con un vero autunno...
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Paglia94 il Sab Ott 01, 2011 6:05 pm

caro valerio sei stato accontentato:

la falla portoghese ci lascierà ma pare che una nuova anomalia andrà ad accentuarsi dando quindi il cambio alla falla morente ...

si tratta dell'anomalia che io per ora ho denominato "greca" giusto perchè è posizionata proprio sul mar Egeo ... questa nuova anomalia sembrerebbe in grado di attirare sin da subito le colate fredde, ed infatti già sarà al lavoro tra il 6 e il 7 per "fregarci" la prima irruzione fredda che quindi ci schiverà lasciandoci sul ramo discendente della rimonta anticiclonica con tempo mite e asciutto ....

unica incognita per il sud Italia l'isolamento per cut-off della goccia fredda, ma con effetti tutti da valutare e secondo me pure questa visione sparirà ..

purtroppo pare che l'anomalia verrà accentuata da questa prima freddata e di conseguenza con la seconda irruzione, quella prevista verso metà ottobre, ancora una volta l'anomalia greca avrà la meglio ...

difatti se fino a ieri GFS la vedeva puntare l'italia, con l'ultimo run cè stato un nuovo E-shift ... e via la seconda se così fosse, e se così fosse l'anomalia si accentuerebbe sempre più e come un circolo vizioso partirebbe nuovamente una serie prolungata di fregature ... mia auguro sparisca al più presto questa "debole" anomalia, molti la sottovalutano ma se perdurasse per l'inverno sarebbe peggio che avere la falla portoghese

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Sab Ott 01, 2011 6:17 pm

Robusto anticiclone protegge l'Europa, ma il Vortice Polare potrebbe giocargli un brutto scherzo. Scenari aperti ad un possibile cambiamento


Scritto da Rinaldo Cilli Sabato 01 Ottobre 2011 16:00

Che anticiclone!: quasi tutto il vecchio Continente sta sperimentando condizioni meteorologiche votate alla stabilità atmosferica, con cielo sereno ovunque e clima tipico di un periodo estivo. Il cuore dell'alta pressione è centrato tra Francia, Germania e Polonia, ma il braccio stabile del promontorio altopressorio riesce ad interessare anche la nostra Penisola. Il tempo pertanto si mantiene stabile, caldo ed estremamente soleggiato, con solo dei disturbi residui sulle estreme regioni meridionali.

Il clima è caldo, fa fresco solo di notte: l'alta pressione naturalmente determina un aumento delle temperature in quelle aree ove la sua presenza diventa gradualmente più frequente. E' il caso ad esempio dell'Italia, che sta vivendo giornate soleggiate ormai da diverso tempo. Questo ha così permesso alle temperature si portarsi nuovamente su valori tipici di un periodo estivo, con le massime che sovente faranno registrare punte fino a +28/+30°C. Solo nelle ore notturne e al mattino si percepisce un pò di fresco, esaltato soprattutto dal forte irraggiamento notturno. Non si avranno variazioni almeno fino al 5-6 ottobre.

Scenari di un possibile cambiamento: intanto i modelli stanno davvero mostrando chiari segnali di incertezza riguardo il possibile peggioramento che potrebbe colpire il Mediterraneo nel prossimo fine settimana. Alcuni dei principali centri di calcolo continuano ad individuare l'Italia come l'obiettivo principale della colata fredda nord-europea, mentre altri sono propensi nel prolungare ulteriormente l'azione stabilizzante anticiclonica. Ciò che è evidente è l'estrema difficoltà nell'inquadrare questo possibile scenario.

Il valzer delle ipotesi: ed allora non ci resta che ipotizzare come potrebbe realmente svilupparsi questa complicata vicenda, sapendo che tutti i principali modelli di previsione stanno facendo estrema fatica nell'individuare possibili soluzione definitive. La prima ipotesi vede la resistenza del campo anticiclonico sul Mediterraneo centro-occidentale, con flusso zonale in scorrimento a latitudini più settentrionali e Italia coinvolta in una fase di tempo stabile. La seconda ipotesi invece (rappresentata in grafica) vede la spinta dell'alta pressione verso nord/nord-est e conseguente discesa fredda nord-europea verso l'area mediterranea.

Discesa fredda ancora da valutare: la seconda ipotesi è ancora tuttavia pienamente da confermare, in quanto tutto dipenderà dal movimento dell'anticiclone azzorriano. Se si verificasse quanto detto in precendenza le correnti polari non farebbero fatica a spingersi fin sull'Italia, esaltando magari la formazione di un'area depressionaria centrata sulle nostre regioni meridionali e dando vita ad una spiccata fase di maltempo su gran parte del Paese. Naturalmente e logicamente si assisterebbe anche ad un corposo abbassamento delle temperature.

In conclusione: stando così le cose non ci resta che aspettare le future proiezioni modellistiche per avere una visuale maggiore di ciò che potrebbe accadere. Ci troviamo infatti nel campo delle ipotesi ed è difficilissimo poter elaborare una linea evolutiva affinchè i modelli non trovano la giusta quadratura. Quanto emerge dall'analisi è tuttavia fondamentale per capire in che modo potrebbe verificarsi la tanto attesa rottura stagionale.


_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Paglia94 il Dom Ott 02, 2011 9:21 am

bruttissimi aggiornamento per il nord italia ... anomalia tendente a falla sulla grecia, benefica per il sud italia, ma centro e soprattutto nord nel mirino di nuove rimonte, e saremmo le uniche oltre a francia e spagna ....

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Dom Ott 02, 2011 10:16 am

Paglia94 ha scritto:bruttissimi aggiornamento per il nord italia ... anomalia tendente a falla sulla grecia, benefica per il sud italia, ma centro e soprattutto nord nel mirino di nuove rimonte, e saremmo le uniche oltre a francia e spagna ....

Crying or Very sad Crying or Very sad Sleep Sleep

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Lun Ott 03, 2011 12:35 pm

Attacco freddo al Mediterraneo, è pronta l'invasione polare. Dall'estate piena all'autunno inoltrato

Scritto da Rinaldo Cilli Lunedì 03 Ottobre 2011 10:17

Fonte www.climateobserver.it
Il mondo è bello perchè è vario, la meteorologia è altrettanto bella perchè non sai mai cosa può riservarti. Un clima estivo ad inizio ottobre, come se l'estate non abbia proprio voglia di abbandonarci e l'autunno lì a guardare, come uno spettatore non pagante di un teatro che ha solo un attore fisso, irremovibile. L'attore è l'alta pressione, lo scenario e la trama sono sempre gli stessi, l'estate ed il caldo. Ma dal fine settimana ecco che lo spettacolo dovrebbe cambiare, stavolta però con un finale tanto inaspettato quanto attesissimo.

Osservare gente in bermuda e mezze maniche affollare le spiagge in questo primo week-end di ottobre ha senz'altro lasciato un dispiacere enorme per chi ama il freddo ed il brutto tempo. C'era già chi si aspettava il ribaltone stagionale e chi invece non vedeva l'ora di indossare giacche e giacchettine, per fronteggiare le prime, intense irruzioni fredde nord-europee.

Scenario da brivido quello che stiamo vivendo in queti giorni, non solo in area mediterranea, ma anche in giro per l'Europa; Francia, Germania, Polonia, Isole Britanniche: tutte legate da un solo filo conduttore, l'anomalia. Perchè se è vero che su Irlanda, Scozia ed Inghilterra il clima mite ha lasciato di nuovo spazio alle piogge, è altrettanto vero che sul resto del Continente si continua ancora ad affollare la spiaggia marina, come se Agosto fosse tornato prepotentemente alla ribalta, mai domo.

Caldo record che in alcune città non veniva registrato dal lontano 1985, addirittura quando in alcune città inglesi si sfiorarono i +27°C. Record battuto solo alcuni giorni fa, quando in quel di Londra si toccarono i +29°C. L'anno preso in considerazione tuttavia lascia ben sperare per noi italiani, se il record è stato battuto, allora significa che l'inverno può farci divertire. Se caldo chiama freddo, allora ben venga.

Scherzi a parte e battute lasciate in cantina, ora è tempo di cambiamenti, perchè l'alta pressione sta per cedere di schianto, ma resiste quel tanto ancora per poterci regalare gli ultimi scampoli estivi. Il bel tempo, il clima mite e l'inversione termica da irraggiamento ci faranno compagnia almeno fino a giovedì-venerdì della settimana appena cominciata, con il sole che sarà ancora l'assoluto protagonista dello scenario meteorologico nazionale.

Poco fanno notizia invece le note di instabilità che tra oggi e domani coinvolgeranno la Sicilia e la Calabria; è troppo imponente il promontorio anticiclonico e se non fosse per quei temporali isolati che nel pomeriggio odierno colpiranno l'Isola, staremo senz'altro a parlare di un Italia interamente sgombra da annuvolamenti significativi. Proprio come in estate, proprio come in pieno Agosto.



In molto così si domanderanno che fine abbiano fatto le piogge autunnali, anche perchè è grazie a loro che finalmente si potrebbe parlare di "rottura stagionale". Ed invece sarà ancora lui, il Vortice Polare, a venirci incontro, fornendoci un prezioso aiuto ed inviando una vasta saccatura fredda che nel fine settimana colpirà quasi tutta l'Europa centro-orientale. Lo sbalzo termico rispetto ad oggi sarà imponente, ma guai a farci ingannare dall'eccezionalità; veniamo infatti da un lungo periodo sopra media termica, l'irruzione fredda sarà così intensa da equilibrare nuovamente lo scarto venutosi a creare. E' ciò che serve per far sì che il clima torni alla normalità, o quasi.

In effetti le temperature si abbasseranno notevolmente, addirittura di circa 12/14°C rispetto a quanto si sta registrando attualmente. In paesi come Francia, Germania e Polonia diverrà obbligo indossare abiti quasi invernali.

E l'Italia? Ebbene, prepariamoci anche noi a subire il drastico mutamento circolatorio, perchè l'aria fredda farà irruzione sia da est che da ovest, sfruttando la porta della Bora e la famosissima, quanto acclamata, Valle del Rodano. Il calo delle temperature sarà imponente (come mostrato nella cartina relativa alla differenza termica a 850 hPa tra oggi e domenica) e sarà obbligatorio l'utilizzo di indumenti più pesanti.



Un'analisi più approfondita ci permette di individuare crolli termici nell'ordine dei 10/13°C soprattutto al Centro-Nord, mentre il Sud, marginalmente, osserverà i valori abbassarsi di almeno 4/7°C.

Al suolo dunque il calo sarà brusco e drastico, tant'è che le massime, probabilmente, faranno addirittura fatica a superare i +15/+18°C su quasi tutto lo Stivale. E attenzione, di notte il freddo si farà gradualmente più intenso.

Per le immagini ringraziamo cordialmente Meteogiornale.it

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Davimeteo il Lun Ott 03, 2011 4:05 pm

Siiii finalmente!!!! Era oraaa!!!

_________________


2013 Precipitazioni: 555.0 mm
Gennaio 163.0 mm
Febbraio 24.4 mm
Marzo337.7 mm
Aprile 29.9 mm
avatar
Davimeteo

Messaggi : 2427
Data d'iscrizione : 14.05.11
Età : 22
Località : GENOVA ERZELLI 82m / CASTIGLIONE CHIAVARESE (GE), 330m campeggio (durante l'estate)

Vedi il profilo dell'utente http://meteoerzelli.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Lun Ott 03, 2011 4:12 pm

Davimeteo ha scritto:Siiii finalmente!!!! Era oraaa!!!

speriamo davide non vedo l'ora

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Fabri93 il Mar Ott 04, 2011 12:23 am

Il cambio di rotta è alle porte...ma come sarà??

Analisi settima:
Eccoci qua cari amici Wink
Dopo giorni e giorni altopressori garantiti da un'alta pressione stabile e duratura permessa anche grazie da una falla iberica alquanto attiva,con giorni stabili e sereni con temperature più da fine estate che autunnali.
Giorni nei quali sono anche stati raggiunti vari record di temperature massime mensili,molti record registrati anche nella mia regione.
Abbiamo salutato da non molto un mese di settembre dalle caratteristice estive e l'inizio del mese corrente è partito con le medesime caratteristiche del precedente,però pare sempre farsi più strada la luce in fondo al tunnel altopressorio e questa sarà la luce di un probabile e forse anche un definitivo addio alle temperature con caratteristiche semiestive su buona parte della nostra penisola.
L'indebolimento della depressione presso la penisola iberica sarà una delle cause dello spostamento di sede dell'alta pressione che inizia anche a cedere sotto i colpi di un'ondulazione del vp,il quale si prepara a diventare sempre più attivo e influente sul nostro proseguimento meteo.
Una grossa colata di origine artica si prepara a colpire la nostra penisola permessa dallo spostamento di sede dell'alta pressione,la quale si sposterà in Atlantico,come dissi in alcune delle mie precedenti analisi,fintanto che la falla iberica non si esaurirà la situazione non cambierà,adesso sta avvenendo per davvero.
Questa colata rappresenterà il vero e proprio cambiamento,dopo giorni e giorni di indomabile stabilità.
Un'hp ferrea e stupenda,che si merita da parte nostra di essere salutata con rispetto e ammirazione.
Quello che ci prospetta questa settimana sarà la strada verso il cambio (che forse sarà anche definitivo),una settimana divisa in due.
La prima parte della settimana almeno fin verso Giovedi avremo gli ultimi assaggi di quest'indomabile hp,poi da Giovedi sera si farà sempre più strada il tanto atteso cambio.
La colatona artica si farà sentire,peccato per l'entrata in prevalenza orientale e meno dalla porta del Rodano,i prossimi run saranno da seguire per capirne meglio la giusta traiettoria,l'entrata da una o dall'altra porta può condizionare il lato precipitativo.
Perciò meglio attendere per dare più informazioni sulla giusta traiettoria della colata.
Al momento l'arrivo della colata è previsto per venerdi,con formazione di minimo sotto alle Alpi in scorrimento veloce verso il sud penisola.
Se il tutto si spostasse più a ovest la quantità di precipitazioni sarebbe maggiore per il lato tirrenico.
Attualmente l'entrata della colata è vista per la maggior parte dalla porta orientale come già detto e meno da quella occidentale (rodano),questo porterebbe all'innesco dei venti settentrionali e quindi meno precipitazioni per le regioni del nord e parte del centro italia,mentre il sud non ne risentirebbe molto,se si formerà il minimo come detto sopra il discorzo cambierà.
Assieme alla colata arriverà un discreto calo termico a tutte le quote che si farà sentire e sarà molto in contrapposizione con quanto siamo abituati ad avere ora,sarà un bel sbalzo termico.
Tornerò su valori termici più consoni al periodo.
Tornerà a far visita anche la neve fino a quote medie grazie all'arrivo di bassi geopotenziali alla quota di 850 hpa,molto probabilmente tornerà la neve (a quote più alte) anche in Appennino con più coinvolgimento dello stesso stavolta.
Analisi elaborata personalmente relativa all'esposizione dei due modelli (gfs e reading)
Long range :
Dopo la colata verrà a formarsi una goccia fredda semistazionaria,la quale ci terrà compagnia per svariati giorni fino al suo completo esaurimento,successivamento potremo avere il vero e proprio reversal pattern.
Il long range è di difficile lettura da parte dei modelli,ne riparleremo dopo la colata.
Ma adesso veniamo alle mie cartine riassuntive.
L'arrivo della colata

La formazione della goccia fredda

Fanta meteo :
Il nuovo corridoio instabile ?


Un salutone da Fabri93Wink
avatar
Fabri93

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 20.09.11
Età : 24
Località : Empoli (Fi) Nella bella Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Matteo il Mer Ott 05, 2011 11:15 am

Bell'analisi davvero... adesso non rimane che attendere... Very Happy
avatar
Matteo

Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR)

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/staz_loro_ciuffenna/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Fabri93 il Mer Ott 05, 2011 3:22 pm

Grazie amici,gli aggiornamenti attuali confermano un'est-shift da parte di quasi tutti i modelli previsionali della colatona artica del fine settimana,la quale sembrerebbe preparare il terreno ad una seconda colata artica stavolta che si rivelerà essere una vera e proprio rodanata.
Questo est-shift potrebbe significare solo un minor coinvolgimento delle precipitazioni per il nord e parte del centro Nord Italia (qualcosa comunque farà anche qui),il sud sarà un'pò più favorito assieme alle regione dell'Adriatico,i temporali non mancheranno e saranno per lo più prefrontali,da sottolineare che questa prima grossa colatona,sarà molto veloce,tanto da scivolare molto velocemente lungo tutta la penisola,accompagnata dai freschi venti settentrionali nel suo movimento verso sud,formando un minimo probabilmente presso le coste greche.
Le precipitazioni si distribuiranno su buona parte della penisola (toccata e fuga) da Nord a Sud,favorite le regioni adriatiche e quelle del sud italia,molto meno le isole.
Della seconda colata ne riparleremo a tempo debito Wink
Che si apra la porta Atlantica in un prossimo futuro ? Wink
Questa è la mia visione.
avatar
Fabri93

Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 20.09.11
Età : 24
Località : Empoli (Fi) Nella bella Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da MeteoMike il Mer Ott 05, 2011 9:31 pm

domanda,per venerdì mattina è prevista bora in romagna,ma secondo voi questo vento può aiutare la formazione di temporali,o forse dipende da più fattori?!?
chiedo questo perchè molti siti prevedono temporali e anche bora,ma io onestamente non ricordo temporali con bora.
avatar
MeteoMike

Messaggi : 483
Data d'iscrizione : 26.04.11
Età : 37
Località : Filo di Argenta(FE)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da ItalyMeteo il Mer Ott 05, 2011 9:38 pm

MeteoMike ha scritto:domanda,per venerdì mattina è prevista bora in romagna,ma secondo voi questo vento può aiutare la formazione di temporali,o forse dipende da più fattori?!?
chiedo questo perchè molti siti prevedono temporali e anche bora,ma io onestamente non ricordo temporali con bora.

ciao michele non penso che ci saranno temporali in romagna.. di sicuro ci saranno prp ma non penso a temporali visto che ultimamente sembra che il grosso ci scivoli più a est.. infatti le prp con maggiori accumuli sono previste sull'estremo nord est.. la romagna ricevera si qualche prp ma di sicuro non penso sia temporalesca e poi di certo la bora non aiuta la formazione di temporali ma aiuta molta a prp da stau lungo la dorsale appenninica lato adriatico

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da MeteoMike il Ven Ott 07, 2011 8:51 pm

Accumulati 23mm,intensita 152mm/h,gran bel ts ,sicuramente il migliore del 2011!!
13.3°C,un bel -9°C rispetto a ieri!!
avatar
MeteoMike

Messaggi : 483
Data d'iscrizione : 26.04.11
Età : 37
Località : Filo di Argenta(FE)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Forse ci siamo: la falla portoghese ha i giorni contati???

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum