Accedi

Ho dimenticato la password

Donazione per il Sito
Questo sito offre i suoi servizi senza scopo di lucro. Aiutaci a tenerlo in vita. Previsione spesa 2012 : 100.0€ bilancio attuale: 4.48€ mancano: 95.52€
Pubblicità
Ultimi argomenti
» Gennaio 2005 la nevicata dimenticata
Dom Feb 09, 2014 10:00 pm Da Aquilottoderoma

» Nowcasting Emilia Romagna 2013
Mar Ago 20, 2013 2:27 pm Da christian casadei

» FOTO INVERNO 2011/2012
Ven Mag 17, 2013 9:55 pm Da Aquilottoderoma

» Le cacce alla neve non hanno prezzo!!
Ven Mag 17, 2013 9:53 pm Da Aquilottoderoma

» Accumulo pioggia 2013
Ven Apr 05, 2013 10:47 pm Da DANY71

» Nowcasting Liguria 2013
Ven Apr 05, 2013 10:42 pm Da Davimeteo

» DATI marzo 2013
Lun Apr 01, 2013 9:12 pm Da bona95

» Nowcasting Lombardia 2013
Lun Apr 01, 2013 9:08 pm Da bona95

» Nowcasting marzo 2013
Sab Mar 30, 2013 4:17 pm Da ItalyMeteo

Migliori postatori
ItalyMeteo (6655)
 
Paglia94 (3509)
 
Davimeteo (2427)
 
valfoss (1902)
 
valter65 (1651)
 
davchi (1166)
 
Richi92 (1125)
 
dade72 (934)
 
Wainer88 (809)
 
AltoMonferrato (562)
 

Contatore visite
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!
Parole chiave


La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da valfoss il Lun Ott 10, 2011 10:51 am

Prendendo spunto da una trasmissione tv sull'uso della tecnologia HAARP (High Frequency Active Auroral Research Program) ho voluto postare questo topic chiedendo a voi tutti che ne pensate di questa ricerca.
Alcuni anni fa il sito della «Prava» ha ospitato un inquietante articolo, scritto dal deputato ucraino Yuri Solomatin, in cui si esprime preoccupazione per gli esperimenti condotti dagli americani in Alaska, dove dal 1994 si sta portando avanti il programma HAARP, High Frequency Active Auroral Research Program, cioè «programma di ricerca attiva aurorale con alta frequenza». In pratica, una selva di enormi antenne eretta nel bel mezzo della foresta boreale nordamericana. Solomatin ha voluto richiamare l’attenzione dell’Ucraina su un problema già sollevato dai Russi. Quelle antenne sono forse il prototipo di un’arma «geofisica» americana, capace di condizionare il clima di continenti alterando con microonde la temperatura o l’umidità? Il deputato ucraino dà credito al sospetto che i disastri naturali intensificatisi ultimamente siano da imputare ai sempre più assidui test del sistema HAARP. Anche in Germania, le inondazioni dello scorso anno sono sembrate a qualcuno troppo disastrose. Così due giornalisti tedeschi, Grazyna Fosar e Franz Bludorf, hanno vagheggiato in un loro articolo, pubblicato sul numero 120 del bimestrale «Raum und Zeif», che i cicloni e gli allagamenti che hanno piegato l’Europa Centrale possano essere legati all’HAARP. La Russia aveva dato l’allarme quasi un anno fa. Come riporta l’agenzia Interfax dell’8 agosto 2002, ben 90 parlamentari della Duma di Mosca avevano firmato un appello indirizzato all’ONU in cui si chiedeva la messa al bando di questi esperimenti elettromagnetici. Un mese più tardi erano saliti a 220 i deputati russi a favore dell’appello. D’altronde vi era stato un rapporto della Duma che accusava esplicitamente l’America. Parole schiette e scomode: «Sotto il programma HAARP, gli USA stanno creando nuove armi geofisiche integrali, che possono influenzare gli elementi naturali con onde radio ad alta frequenza. Il significato di questo salto qualitativo è comparabile al passaggio dall’arma bianca alle armi da fuoco, o dalle armi convenzionali a quelle nucleari». La parola agli americani Il sito ufficiale www.haarp.alaska.edu ci presenta un’innocente stazione scientifica dove gli scienziati sondano via radio quelle regioni dell’alta atmosfera preannuncianti lo spazio esterno, cioè la ionosfera e la magnetosfera. I titoli dei paragrafi esplicativi del sito sono peraltro scritti a mo’ di domande («Cos’è HAARP?», «Perché è coinvolto il Dipartimento della Difesa?», ecc.) Nel paragrafo titolato «HAARP è unico?», ci si affretta a precisare che anche altre nazioni studiano la ionosfera, come la stessa Russia o i Paesi europei (più il Giappone) del consorzio EISCAT, anche se le loro apparecchiature, site a Tromsoe in Norvegia, sono dei radar «incoerenti». Ma veniamo ai dettagli. Presso Gakona, circa 200 km a Nord-Est del Golfo del Principe Guglielmo, un terreno di proprietà del Dipartimento della Difesa USA fu scelto il 18 ottobre 1993 da funzionari dell’Air Force e a partire dall’anno seguente venne disseminato di piloni d’alluminio alti 22 metri, il cui numero è cresciuto di anno in anno fino ad arrivare a 180. Ognuno di questi piloni porta doppie antenne a dipoli incrociati, una coppia per la «banda bassa» da 2.8 a 7 MegaHerz e l’altra per la «banda alta» da 7 fino 10 MegaHerz. Tali antenne sono capaci di trasmettere onde ad alta frequenza fino a quote di 350Km, grazie alla loro grande potenza. A pieno regime, l’impianto richiede 3.6 MegaWatt (la potenza di 100 automobili), assicurati da 6 generatori azionati da altrettanti motori diesel da 3600 cavalli l’uno. Scopo ufficiale di queste installazioni è studiare la ionosfera per migliorare le telecomunicazioni. Come si sa, questo strato è composto da materia rarefatta allo stato di plasma, cioè di particelle cariche (ioni), e ha la proprietà di riflettere verso terra le onde hertziane, in particolare nelle ore notturne. E’ per questo, ad esempio, che di notte ci è possibile ascoltare alla radio le stazioni AM di molti Paesi stranieri, dato che la riflessione ionosferica permette ai segnali di scavalcare la curvatura terrestre. I timori che si tratti di studi per sviluppare un'arma di distruzione di massa sono diffusi e inquietano non poco le popolazioni mondiali Ulteriori approfondim.enti a questo link http://www.mariadinazareth.it/haarp.htm
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da Paglia94 il Lun Ott 10, 2011 5:42 pm

non credo si arrivi a tanto, o almeno spero di non dover ricredermi ... sul campo ricerca invece nno c'è dubbio che stiano macchinando non poche rivoluzioni che ci terranno oscure e speriamo non le abbiano già messe in pratica ...

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da AltoMonferrato il Lun Ott 10, 2011 10:10 pm

Non si sa a cosa pensare leggendo simili notizie, il fatto che a denunciarli siano Russi e Cinesi non vuol dire che siano estranei ad esperimenti simili in altri luoghi. Il fatto che si parli di ricerca vuol dir poco o niente anche perchè bisognerebbe conoscere lo scopo reale di tale ricerca
avatar
AltoMonferrato

Messaggi : 562
Data d'iscrizione : 19.08.11
Età : 49
Località : Silvano d'Orba (AL) 175mt s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente http://www.meteosilvanodorba.tk

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da Paglia94 il Lun Ott 10, 2011 10:16 pm

spero che che non traggano fondi da gente che da i soldi senza magari sapere in cosa vengano investiti ... mi fermo qui per evitare discussioni "sfiziose" quanto "maligne"

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da AltoMonferrato il Lun Ott 10, 2011 10:31 pm

Paglia94 ha scritto:spero che che non traggano fondi da gente che da i soldi senza magari sapere in cosa vengano investiti ... mi fermo qui per evitare discussioni "sfiziose" quanto "maligne"
mica tanto da stupirsi sai...
avatar
AltoMonferrato

Messaggi : 562
Data d'iscrizione : 19.08.11
Età : 49
Località : Silvano d'Orba (AL) 175mt s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente http://www.meteosilvanodorba.tk

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da valfoss il Mar Ott 11, 2011 1:33 pm

Io spero solo che non si vada troppo oltre il punto di non ritorno, mi spiego, fai che sperimentando questi sistemi alla fine combiniamo qualche guaio e poi dovremmo pentirci...
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da Paglia94 il Mar Ott 11, 2011 4:22 pm

appunto ... servono limiti, ma siccome agiscono in modo nascosto e incontrollato vai a sapere quali siano e se ci siano dei limiti Wink

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La tecnologia HAARP, ricerca sul clima o nuove armi?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum