Accedi

Ho dimenticato la password

Donazione per il Sito
Questo sito offre i suoi servizi senza scopo di lucro. Aiutaci a tenerlo in vita. Previsione spesa 2012 : 100.0€ bilancio attuale: 4.48€ mancano: 95.52€
Pubblicità
Ultimi argomenti
» Gennaio 2005 la nevicata dimenticata
Dom Feb 09, 2014 10:00 pm Da Aquilottoderoma

» Nowcasting Emilia Romagna 2013
Mar Ago 20, 2013 2:27 pm Da christian casadei

» FOTO INVERNO 2011/2012
Ven Mag 17, 2013 9:55 pm Da Aquilottoderoma

» Le cacce alla neve non hanno prezzo!!
Ven Mag 17, 2013 9:53 pm Da Aquilottoderoma

» Accumulo pioggia 2013
Ven Apr 05, 2013 10:47 pm Da DANY71

» Nowcasting Liguria 2013
Ven Apr 05, 2013 10:42 pm Da Davimeteo

» DATI marzo 2013
Lun Apr 01, 2013 9:12 pm Da bona95

» Nowcasting Lombardia 2013
Lun Apr 01, 2013 9:08 pm Da bona95

» Nowcasting marzo 2013
Sab Mar 30, 2013 4:17 pm Da ItalyMeteo

Migliori postatori
ItalyMeteo (6655)
 
Paglia94 (3509)
 
Davimeteo (2427)
 
valfoss (1902)
 
valter65 (1651)
 
davchi (1166)
 
Richi92 (1125)
 
dade72 (934)
 
Wainer88 (809)
 
AltoMonferrato (562)
 

Contatore visite
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!
Parole chiave


Seguiamo le SSTA!!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Ven Mag 18, 2012 10:04 pm

Data la loro importanza, e visto che si sta avvicinando la fine della scuola (=più tempo libero), mi prendo l'impegno di dedicare questo intero thread alle SSTA.
Ogni 4 giorni circa le mappe elaborate e fornite dalla NOAA ci aggiornano sui movimenti di queste anomalie che sono strettamente correlate ai movimenti delle figure bariche di tutto il Pianeta; l'idea è appunto quella di creare una sorta di archivio dove si possa tenere sotto controllo questo importante pilastro della climatologia al fine di avere più chiaro le mosse future di anticicloni e basse pressioni.
Io inizierei con una brevissima e poco noiosa premessa su cosa sono queste SSTA e come si comportano/influiscono sul clima:

letteralmente Sea Surface Temperature Anomalies, cioè le anomalie termiche sulla superficie del mare, sono apppunto degli indici che fanno riferimento a quanto e come le correnti marine (specie quelle più superficiali) influenzano la temperatura dell'acqua di mari e oceani. In particolare, due sono le correnti che "governano" il mutare delle ssta, ovvero Il Nino e la sua sorellina dispettosa, La Nina. A seconda che prevalga una corrente piuttosto che un'altra, le ssta si dispongono sul globo in maniera opposta, essendo di fatto due correnti antagoniste, a seconda delle zone riscaldate/raffreddate.

Queste particolari anomalie termiche hanno una caratteristica speciale, cioè la capacità di influire sulla posizione e soprattutto sugli spostamenti delle figure bariche; ad esempio, una porzione di oceano più freddo dell'area circostante e più del normale andamento medio, rappresenta un'occasione per affondi perturbati, depressioni e irruzioni fredde più durature proprio in quell'area e ovviamente nelle zone circostanti.

Tuttavia la relazione è reciproca, perchè come le ssta influenzano i movimenti della barica, anche la stessa barica a sua volta influenza il comportamento delle ssta, ad esempio, in una zona dove si sono verificati numerose irruzioni fredde, le anomalie in quella zona assumeranno segno negativo, divenendo sempre più profonda; al contrario, una rimonta anticiclonica dovuta ad altri meccanismi di risposta, se andrà a posizionarsi sopra una porzione di mare freddo, riassorbirà l'anomalia negativa fino a riportare la temperatura dell'acqua su valori neutri o addirittura positivi.
è insomma una sorta di circolo vizioso, in quanto una volta innescato una leggera persistenza di una barica sulla stessa area, ha inizio una dinamica che tenderà al blocco.

Per questo le SSTA possono essere definite come una FORZANTE e non come un DETERMINANTE: esse sono la causa principale della persistenza della stessa situazione climatica per lunghi periodi, proprio perchè agisce da inibitore sul meccanismo di alternanza di basse ed alte pressioni.

L'effetto comunque più evidente che, se prima era solo una ipotesi, ora è stato appunto confermato dagli archivi storici, anomalie negative sono in grado di "attirare" qualsiasi figura barica fredda; al contrario, non sembra esserci la stessa relazione tra anomalie positive e anticicloni.

Infine una nota tutta personale: anche se sono importanti, è bene non dimenticare che ci sono molti altri indici(teleconnettivi) che influiscono sulla barica, ed è la combinazione di tutte queste forzanti a determinare la tendenza di lungo termine, ma è comprensibile che il margine di errore è elevato in quanto più elementi si combinano, più errori si possono essere combinati.


Ultima modifica di Paglia94 il Ven Mag 18, 2012 10:09 pm, modificato 1 volta

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Ven Mag 18, 2012 10:08 pm

ottimo mattia... bella iniziativa

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Ven Mag 18, 2012 10:19 pm

Iniziamo con un po' di pratica direttamente sul campo Very Happy



questa mappa rappresenta la disposizione attuale delle SSTA, precisamente di ieri 17 maggio; possiamo notare:
1) il mar mediterraneo si inizia a scaldare, che in questo caso esula dal comportamento barico perchè si tratta di un normale decorso stagionale; in effetti, il mar mediterraneo si comporta diversamente dagli altri mari, perchè è chiuso e le correnti faticano a influire direttamente, permettendo così un raffreddamento oppure riscaldamento più rapido che negli oceani e in mare aperto.
2) in oceano pacifico inizia a delinearsi una fase di El Nino, in quanto sulle coste nord-occidentali dell'america meridionale e dell'america latina le acque iniziano a presentare anomalie positive; nell'archivio, che si trova a questo link http://www.osdpd.noaa.gov/ml/ocean/sst/anomaly.html basta aprire una qualsiasi mappa dello scorso inverno per notare come proprio nel pacifico sia iniziata una inversione di tendenza. Nulla di anormale, è il classico alternarsi delle due correnti Very Happy

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da valfoss il Sab Mag 19, 2012 9:41 am

questi approfondimenti per me sono davvero molto utili, aiutano a capire meglio la dinamica delle variazioni termiche del globo. Bravo Matt!
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Mar Mag 22, 2012 9:40 pm

Eccoci ad un nuovo aggiornamento Very Happy
Mappa aggiornata ieri, 21 maggio



andiamo per punti:
1) in generale viene confermato (e ci mancherebbe altro, data la breve distanza dalla scorsa mappa) la distribuzione delle ssta, ma questo solo IN GENERALE

2) infatti possiamo notare come dalla scorsa mappa ci sia stato già un nuovo aumento termico lungo la fascia equatoriale dell'oceano pacifico, causato logicamente dalle ingerenze della corrente El Nino che inizia a farsi strada fino a prendere lo scettro;

3) il mar mediterrano è invece tornato a raffreddarsi, passando da +1.5/+2.5°C di anomalia positiva ad valori sostanzialmente neutri, quindi un notevole cambiamento quello sul nostro mare, ma ancora una volta questo testimonia quanto detto nei messaggi precedenti, cioè che il mediterraneo può scaldarsi e raffreddarsi più rapidamente degli altri mari/oceani in quanto chiuso tra continenti e poco influenzato dalla graduale ripresa delle correnti oceaniche pacifiche calde.

ne consegue una possibile interpretazione che riguarda l'ampia scala, quindi nei prossimi aggiornamenti è presumibile un nuovo aumento termico sotto la determinante El Nino nel pacifico;

inoltre ci si attende anche una riduzione delle anomalie positive nell'atlantico al largo del portogallo: questa ultima mossa potrebbe favorire nel lungo termine affondi e successivi cut-off al largo della penisola iberica, e pertanto troppo occidentali per noi italiani --> si faranno sempre più frequenti delle veloci risposte calde su di noi, ma che grazie ad una piccola anomalie negativa sull'adriatico saranno messe in difficoltà da retrogressioni da est "attirate" per l'appunto dalle ssta negative in adriatico.

è chiaro che trattandosi di una tendenza, dove il nostro "destino" dipende da retrogressioni, è ancora chiaramente impossibile stabilire portata, zone colpite da tali retrogressioni più fresche che comunque NON porteranno alcun peggioramento esteso, ma più probabilmente passaggi instabili.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Mar Mag 22, 2012 9:46 pm

ottimo matt come al solito ottima analisi e ottima spiegazione

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Lun Mag 28, 2012 4:24 pm

Nuovo aggiornamento fresco fresco di oggi in base alla mappa elaborata dalla NOAA ...



Per questa emissione c'è ben poco da dire:

1) impianto generale delle SSTA confermato, distribuzione delle principali anomalie (in primis El Nino che in 9 giorni è stato molto stabile) inviariata;

2) mar mediterraneo che come al solito ci mette pochissimo a riscaldarsi e infatti negli ultimi 4 giorni si è scaldato raggiungendo valori debolmente positivi o talvolta neutri;

3) unica eccezione è rappresentata dal mare del nord, che solo negli ultimi 4 giorni ha raddoppiato ( RADDOPPIATO) la sua anomalia positiva a causa dell'ormai noto e pluri-stazionario anticiclone nord-europeo -> questa cosa è la dimostrazione di quanto scritto nella premessa, ovvero in caso di ssta stazionarie non ci sono grossi scossoni nelle grandi figure bariche. Siamo pertanto in una delle fasi in cui le ssta non fungono da forzanti ma vengono PER ORA influenzate dal pattern barico.


Per rendere meglio l'idea, confrontate le anomalie presenti sul mare del Nord .. alcune zone sono passate da valori negativi a valori ampiamente positivi in soli 4 giorni





_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Lun Mag 28, 2012 5:50 pm

matt posso inserire queste tendenze nella home del sito ?

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Ven Giu 01, 2012 6:23 pm

rieccoci, aggiornamento ssta sulla mappa di ieri 31 maggio:



anche questa volta poche novità, proprio come la meteo di questo ultimo periodo che mostra una discreta alternanza tra periodi soleggiati e stabili a periodi instabili e più freschi --> da qui si deduce che una stazionarierà delle ssta porta ad una fase di normala alternanza climatica, e questo sta accadendo su tutta l'europa e non solo.

Solo due piccole note:

1) mar mediterraneo ulteriormente aumentato come valori positivi, grazie all'ultimo periodo caldo anche se parzialmente instabile.

2) fascia oceanica pacifica equatoriale anch'essa in ulteriore approfondimento come valori positivi --> El Nino continua quindi la sua lenta affermazione, e nel bel mezzo dell'estate stante alle proiezioni delle correnti vivrà una fase di pieno possesso, poiché attualmente le acque circostanti si presentano ancora con segno negativo.

cosa si deduce quindi da questo aggiornamento? come detto prima, continuerà l'alternanza climatica che caratterizza l'inizio dell'estate sull'italia e sull'europa, nulla di fortemente anomalo. La prima decade di giugno quindi vedrà proprio la variabilità e alternanza tra brevi rimonte calde al centro-nord italia a veloci passaggi temporaleschi; al sud invece chiaramente come è normale che sia le ondate calde inizieranno a farsi più durature, ma senza eccessi abnormi.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Lun Giu 04, 2012 4:15 pm

Nuovo aggiornamento fresco di giornata

mappa di oggi elaborazione NOAA



andiam velocemente a vedere i punti rilevanti che si deducono dalla mappa:

1) mar mediterraneo ormai caldo, molto caldo, con valori positivi di tutto rispetto ---> questo in un primo momento (prima parte di giugno) non darà problemi, ma verso la terza decade/fine della seconda decade del mese se le ssta mediterranee non si raffredderanno l'italia potrà essere investita da ondate calde che, non essendoci anomalie negative che facciano da calamita per eventuali affondi atlantici, il rischio di ondate calde più durature andrà ad alzarsi;

2) come da 2 mesi a questa parte, la fascia equatoriale dell'oceano pacifico continua a scaldarsi per la presenza della corrente El Nino con valori positivi oltre il +1.0° che ormai si sono spinti fino in mare aperto e non solo lungo le coste.

3) anomalia negativa in atlantico centro-occidentale, e anche questo in un primo momento non darà problemi, ma verso fine mese in contemporanea con quanto detto nel punto 1) gli affondi perturbati potrebbero essere attirati proprio su questa anomalia negativa in modo più deciso e da noi di conseguenza si ergerebbe l'anticiclone come normale risposta "scende atlantico, sale africano" ... chiaramente, per quanto detto nel punto 1), una volta che arriverebbe l'hp in caso il mediterraneo sarà ancora così caldo, sarebbe la prima vera ondata calda di stagione.

in sintesi grafica, ecco semplicemente quel che potrebbe accadere


_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Gio Giu 07, 2012 5:37 pm

Aggiornamento!!

ecco la mappa emessa oggi 7 giugno



i punti principali sono più o meno gli stessi del precedente aggiornamento, in quanto pare che le ssta siano entrate in una fase di costanza verso un'unica tendenza:

1) fascia equatoriale dell'oceano pacifico che continua a riscaldarsi, seppur in modo leggerissimo a causa di El Nino;

2) atlantico orientale ancor più caldo, con attualmente valori positivi di tutto rispetto e corposa vera e propria anomalia positiva che ben presto inibirà gli affondi atlantici che fin'ora sono scesi in direzione della penisola iberica; nel contempo, sull'atlantico centro-occidentale si approfondisce un'anomalia esattamente opposta, negativa e questa "mossa" causerà uno spostamento più a occidente degli affondi;

3) mar mediterraneo stabile su valori mediamente positivi, più accentuati in zona Baleari;

conseguenze:

a causa degli affondi che diventeranno sempre più occidentali, verso est si faranno sempre più frequenti attacchi dell'anticiclone africano che giorno dopo giorno scalderà ancor più il mar mediterraneo, accentuando così il punto 3);

a questo punto si inizierà ad entrare in un circolo chiuso senza via d'uscita, con affondi troppo occidentali e le acque attorno all'europa che NON saranno in grado di attirare o quantomeno favorire un alternanza tra hp e affondi perturbati;

infine, verso fine giugno, dopo un periodo con questa preparazione suddetta, per l'anticiclone africano sarà un giochetto facile facile ergersi in risposta agli affondi atlantici troppo occidentali ---> in quel momento tutta l'italia potrebbe vivere la prima vera ondata calda duratura dell'anno.

Anche gli spaghi mostrano la stessa tendenza, quindi la probabilità che questa linea di tendenza sia corretta si alzano e iniziano già ora a superare il 50% ..


_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Mer Giu 13, 2012 3:15 pm

Aggiornamento basato sulla mappa delle ssta dell'11 giugno;



i punti analizzati la scorsa volta, vengono riconfermati:

1) fascia equatoriale nel pacifico che continua a scaldarsi piani piano sotto influsso di El Nino;

2) mar mediterraneo che non accenna a raffreddarsi e sebbene i mari vicini alle coste si siano portati su valori più contenuti, il cuore del mediterraneo nei pressi delle Baleari resta su valori nettamente positivi;

3) le ssta anche in atlantico restano distribuite in ugual modo, ma la grossa anomalia negativa sull'atlantico occidentale sta assumendo valori negativi veramente considerevoli, e questo in antitesi con l'anomalia positiva sull'atlantico orientale che mantiene stabili i suoi valori positivi.

Considerato che l'attacco atlantico dei giorni scorsi non è bastato ad attenuare l'anomalia positiva sul mediterraneo e sull'atlantico orientale, le probabilità che l'ondata calda (ormai certo il suo arrivo) possa durare per parecchio tempo si fanno elevate;

da quando l'ondata calda arriverà infatti il mediterraneo continuerà a scaldarsi sempre più, e i valori sempre più positivi a loro volta inibiranno eventuali attacchi all'anticiclone che così "si potenzierà" proprio sopra il mediterraneo, e si entrerà nel cosiddetto "circolo vizioso", l'hp potenzierà le ssta positive e viceversa, le ssta positive proteggeranno l'hp dagli attacchi atlantici che non avranno altra scelta che finire sull'anomalia negativa sull'atlantico occidentale, che a sua volta si approfondirà.

Da ciò si deduce che stiamo ormai entrando in una fase che sarà governata da una terribile stazionarietà delle ssta, e da un continuo rafforzarsi delle ssta nei luoghi dove sono ora.

Buona parte della strada è dunque ormai segnata, e grazie alle ssta è possibile già da ora capire il perchè gli spaghi e le nuove emissioni dei modelli globali vedano l'ondata calda continuare a lungo.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Mer Giu 13, 2012 3:27 pm

ottimo matt mi sta pensiero

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da valfoss il Mer Giu 13, 2012 6:07 pm

per me è un vero disastro!!! non sopporto il caldo!!
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Mer Giu 13, 2012 6:17 pm

valfoss ha scritto:per me è un vero disastro!!! non sopporto il caldo!!

a chi lo dici valerio

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Davimeteo il Mer Giu 13, 2012 7:24 pm

Apposto!

Speriamo ci siano dei break con qualche fronte che regali un po' d'acqua; ora l'HP è bene accetto, è la stagione dai; speriamo che non si protragga troppo a lungo come lo scorso autunno... Rolling Eyes

_________________


2013 Precipitazioni: 555.0 mm
Gennaio 163.0 mm
Febbraio 24.4 mm
Marzo337.7 mm
Aprile 29.9 mm
avatar
Davimeteo

Messaggi : 2427
Data d'iscrizione : 14.05.11
Età : 22
Località : GENOVA ERZELLI 82m / CASTIGLIONE CHIAVARESE (GE), 330m campeggio (durante l'estate)

Vedi il profilo dell'utente http://meteoerzelli.altervista.org/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Mer Giu 13, 2012 7:51 pm

Davimeteo ha scritto:Apposto!

Speriamo ci siano dei break con qualche fronte che regali un po' d'acqua; ora l'HP è bene accetto, è la stagione dai; speriamo che non si protragga troppo a lungo come lo scorso autunno... Rolling Eyes

d'accordissimo con te davide.. la cosa che mi preoccupa è questa quanto durerà?? secondo l'analisi di mattia sembra che intenzioni di durare poco non ne abbia visto che sarà ben rifornita questa hp... vedremo ma ho paura che si vada incontro a un periodo secco e caldo... spero di sbagliarmi

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Gio Giu 14, 2012 11:03 am

ecco gli spaghi di Verona, quindi validi per il nord Italia, indicativi anche per il sud, perchè finchè l'hp non si ritira dal nord italia, resta fermo anche al centro-sud italia .. concordano con la lettura delle ssta e anche dell'indice ITCZ (che è desolante) ..



si tratterà con buone probabilità di un'ondata calda che si intensificherà gradualmente e lentamente, a tratti in modo quasi massacrante, salendo di giorno in giorno di circa 1 grado a 1500 metri, e quindi scaldando lentamente nei bassi strati, permettendo così il ristagno dell'umidità essendo lato ascendente .. il picco dell'ondata arriverà probabilmente dopo i primi 4-5 giorni dell'ondata.. insomma, almeno 10 giorni al centro-sud e pianura padana stavolta sono assicurati;

è inoltre probabile che l'ondata calda non se ne andrà bruscamente, perchè se le ssta non cambieranno, non potranno esserci scambi netti; al contrario, l'unico modo che potremmo avere per uscirne potrebbe essere quello di aspettare la morte naturale dell'hp, che però sarà altrettanto lenta e graduale.


_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Lun Giu 18, 2012 8:45 pm

Di seguito l'analisi aggiornata dalle mappe del 14 giugno e quella di oggi 18 giugno, quindi rispettivamente la mappa prima dell'ondata calda e quella dopo 3-4 giorni dall'inizio dell'ondata calda.

14-6-2012


18-6-2012



a scala più ampia, si può affermare che:

1) la fascia equatoriale del pacifico continua a scaldarsi, e ormai lungo lo stesso parallelo si son raggiunti valori oltre il neutro ben diffusi ed estesi a causa dell'influenza di El Nino;

2) l'anomalia negativa sull'atlantico occidentale si è unita tra il 14 e il 18 giugno ad una nuova anomalia negativa in rapido approfondimento sulle acque circostanti la Gran Bretagna, e questo a causa del flusso freddo-perturbato che si è alzato di latitudine e che ha iniziato a raffreddare i mari settentrionali;

3) l'atlantico orientale invece si scalda sempre più, con valori positivi ben omogenei che inibiscono qualsiasi tentativo di affondo atlantico che avrebbe potuto attaccare e erodere piano piano la struttura anticiclonica;

4) il mar Mediterraneo tra il 14 e il 18 giugno, come si evince dalle due mappe, si è scaldato ulteriormente e questo a causa dell'ondata calda che inizia a far aumentare la temperatura superficiale delle acque ... è quindi iniziato quello che avevamo previsto nei precedenti aggiornamenti, ovvero siamo entrati nel "circolo vizioso" per cui più l'ondata calda fa crescere l'anomalia positiva, più l'anomalia positiva è in grado di proteggere l'hp dagli attacchi perturbati esterni;

da questa analisi si deduce purtroppo una sola cosa: la combinazione delle due anomalie positive su atlantico orientale e mar mediterraneo, unito all'anomalia negativa sulla Gran Bretagna, farà si che il flusso instabile resti ad una latitudine elevata e continui a transitare sul nord.ovest europa, mentre siano inibiti affondi sull'europa centro-meridionale.

Pertanto è probabile che anche nel lungo termine non vi siano scossoni e cambi di direzione particolari, bensì l'Italia sia interessata da continue rimonte calde (che avranno delle fasi di intensificazione e delle fasi di attenuazione, ma sempre campo stabile sarà) con l'eccezione di qualche breve passaggio instabile di tanto in tanto sul nord Italia dovuto alle basse pressioni in transito sulla Germania e Francia settentrionale.

Una speranza di cambiamento della circolazione potrebbe intervenire grazie a quella per ora piccola e poco significativa anomalia negativa nei pressi dello stretto di Gibilterra: se quella zona verrà risparmiata dal culmine dell'ondata calda, le acque potrebbero continuare il processo di raffreddamento iniziato qualche settimana fa e da lì potrebbe nascere un primo spunto per un primo tentativo di attacco alla campana anticiclonica.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Mar Giu 19, 2012 10:28 am

non mi fa affatto piacere sta cosa caldo e secco non mi piace

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Ven Giu 22, 2012 1:39 pm

Aggiornamento ssta sulla mappa del 21 giugno 2012 elaborata dalla NOAA



da questa mappa si inizia a scorgere qualche cambiamento:

1) il nostro mar mediterraneo è ormai caldissimo, e ha assunto valori positivi veramente anomali a seguito dell'anticiclone che staziona sopra le acque del mare nostrum;

2) la fascia equatoriale del pacifico, continuando a scaldarsi sempre più sotto effetto di El Nino, sta iniziando ad animare lievemente la distribuzione delle ssta muovendo leggermente lo scacchiere, anche se senza alcun cambiamento per ora significativo;

3) a causa del punto 2) anche la grande anomalia positiva sull'atlantico centro-orientale inizia a subire una fase di decentramento, ovvero tra il 18 giugno e il 21 giugno ha compiuto uno spostamento apprezzabile a livello dell'altra anomalia antagonista, quella negativa sull'atlantico occidentale che a sua volta per equilibrio naturale inizia a muoversi.

4) l'anomalia negativa che si stava formando sul mare del nord e mari della gran bretagna pare essere già in riassorbimento, pertanto non rappresenta più motivo di attenzione nel nostro scacchiere barico.

tirando un po' le somme, anche se stavolta si è parlato in termini più complessi, si intravede un segnale di decentramento delle principali anomalia atlantiche a causa di El Nino che finalmente inizia ad avere qualche debolissimo effetto.

Fino alla fine di giugno non dovrebbe accadere nulla di diverso da quanto visto in questi ultimi giorni, ovvero anticiclone africano che si alternerà con l'anticiclone azzorriano, ma con veramente pochi passaggi instabili relegati al nord Italia.

Tuttavia nella prima decade di luglio (1-10 luglio) qualcosa potrebbe cambiare: se l'anomalia positiva in fase di decentramento mantiene la traiettoria sud-occidentale presa negli ultimissimi giorni, pian piano i valori in atlantico orientale potrebbero tornare verso cifre neutre, e quindi permettere un ritorno a condizioni più instabili, anche se in quel caso il mediterraneo resterebbe caldo e quindi a godere di più fasi instabili più frequenti sarebbe il nord italia.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da ItalyMeteo il Ven Giu 22, 2012 2:28 pm

cavolo matt per noi del centro sud non se ne vede la fine Crying or Very sad

_________________
Vincitore del campionato Fantarisultati del forum italymeteo
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Mar Lug 31, 2012 2:01 pm

FINALMENTE è giunta l'ora di aggiornarci .. buone notizie dal fronte SSTA l'ultima mappa aggiornata ci mostra la corrente El Nino che intensifica e riesce finalmente a smuovere la distribuzione delle anomalie sui mari ..



e vediamone i punti "hot"

1) fascia equatoriale pacifica interamente dominata da corrente calda El Nino;

2) inizio dell'inversione di segno delle acque atlantiche, correlate al riassorbimento della gravosa falla britannica, la grossa anomalia negativa che fin ora ha impedito al flusso atlantico di abbassarsi di latitudine relegando il centro motore delle depressioni sulla gran bretagna;

3) mar mediterraneo via via più fresco;

4) anomalia negativa sul canada lasciata in eredità dal fatidico lobo canadese dello scorso inverno definitivamente colmata, pertanto in sede canadese al più sarà probabile la formazione di depressioni ma non di veri e propri lobi depressionari di blocco.

tirando le somme:

Grazie all'intensificarsi di El Nino le ssta muovendosi muovono anche la configurazione barica che da troppo tempo è bloccata .. per ora nessun grande scossone a livello barico, ma al di sotto delle figure bariche si sta muovendo lo scacchiere e il riassorbimento della falla britannica associato ad un raffreddamento del mediterraneo permetteranno al flusso atlantico instabile di abbassarsi sempre più di latitudine, prima interessando il nord a partire dal 10-15 agosto e poi, specie se il trend intrapreso verrà riconfermato(cosa molto probabile) anche al centro-sud per l'ultima decade di agosto.

Per concludere, rifacciamoci gli occhi guardando come le cose sono cambiate ..

SSTA del 29 dicembre 2011, in fase Nina



SSTA del 30 luglio 2012, in fase Nino(iniziale) dire ormai quasi opposte


_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Lun Ago 06, 2012 9:53 pm

Purtroppo l'aggiornamento di inizio mese non è stato confermato da quello odierno fresco fresco.



1) l'accelerata di El Nino a fine luglio è già attenuata, addirittura tra il 2 agosto e il 6 agosto c'è stata anche una timida retrocessione del flusso caldo nel pacifico (non riesco a spiegarmene i motivi);

2) anomalia negativa sulla gran Bretagna che sembrava migrare verso il medio atlantico è già tornata nel suo luogo d'origine;

3) anomalia positiva in atlantico che si è riorganizzata facendo presupporre un blocco atlantico;

4) in sede canadese nel giro di una settimana siamo le anomalie si stanno riorganizzando in modo tale da permettere uno split in direzione del canada, e con il VP che pareva ricompattarsi leggermente si potrebbe assistere ad una bilobazione .. un lobo islandese e un lobo .. canadese ... GFS ha già ingranato la quinta e vede già il lobo lavorare sul lungo termine ... spero che anche questo aggiornamento sia temporaneo.

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Paglia94 il Lun Ago 06, 2012 10:08 pm

mi sto rendendo conto solo ora di come gira quest'anno ... male, molto male soprattutto a scala generale ridiamoci su altrimenti ci sarebbe l'alternativa di un piano fantascientifico maligno tipico di "mignolo e prof" per chi li conosce

_________________
Pagliaro Mattia affraid affraid
Dati real-time Villongo
avatar
Paglia94

Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 23
Località : Villongo(BG) 232 m s.l.m

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Seguiamo le SSTA!!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum