Accedi

Ho dimenticato la password

Donazione per il Sito
Questo sito offre i suoi servizi senza scopo di lucro. Aiutaci a tenerlo in vita. Previsione spesa 2012 : 100.0€ bilancio attuale: 4.48€ mancano: 95.52€
Pubblicità
Ultimi argomenti
» Gennaio 2005 la nevicata dimenticata
Dom Feb 09, 2014 10:00 pm Da Aquilottoderoma

» Nowcasting Emilia Romagna 2013
Mar Ago 20, 2013 2:27 pm Da christian casadei

» FOTO INVERNO 2011/2012
Ven Mag 17, 2013 9:55 pm Da Aquilottoderoma

» Le cacce alla neve non hanno prezzo!!
Ven Mag 17, 2013 9:53 pm Da Aquilottoderoma

» Accumulo pioggia 2013
Ven Apr 05, 2013 10:47 pm Da DANY71

» Nowcasting Liguria 2013
Ven Apr 05, 2013 10:42 pm Da Davimeteo

» DATI marzo 2013
Lun Apr 01, 2013 9:12 pm Da bona95

» Nowcasting Lombardia 2013
Lun Apr 01, 2013 9:08 pm Da bona95

» Nowcasting marzo 2013
Sab Mar 30, 2013 4:17 pm Da ItalyMeteo

Migliori postatori
ItalyMeteo (6655)
 
Paglia94 (3509)
 
Davimeteo (2427)
 
valfoss (1902)
 
valter65 (1651)
 
davchi (1166)
 
Richi92 (1125)
 
dade72 (934)
 
Wainer88 (809)
 
AltoMonferrato (562)
 

Contatore visite
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!

Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da Wainer88 il Dom Mar 13, 2011 12:04 pm


Un terremoto di intensità devastante – due scosse - ha investito Tokyo (alle 14.45 locali, in Italia erano le prime ore dell’alba), dove i grattacieli hanno oscillato sotto le scosse sismiche e la popolazione si è data alla fuga in cerca di riparo: le autorità hanno immediatamente lanciato l’allarme tsunami, avvertendo che il movimento tellurico avrebbe potuto generare un’onda anomala alta ben 6 metri. Analoghi allermi sono stati diramati nella Siberia russa e alle isole Marianne. L’evento sismico ha raggiunto magnitudo 8,9 della scala Richter, investendo in particolare Tokyo dove nel nel porto sono scoppiati focolai d’incendio.

SCOSSE E TSUNAMI - Puntuale, l’onda anomala si è abbattuta sulle coste giapponesi. Un impressionante filmato andato in onda sull’emittente pubblica Nhk ha mostrato molteplici auto sommerse dall’onda del mare Kamaishi, nella prefettura Iwate, mentre l’onda di 4,20 metri dello tsunami si abbatteva sulla costa.La prima scossa, di magnitudo 7.9, poi corretta ad 8.8 quindi a 8.9, con epicentro a una profondità di 24,4 chilometri e a 81 miglia da Sendai, si è verificata nello Honshu. Una seconda forte scossa di 7.8 si è registrata alle 15.15 locali (le 7,15 in Italia) al largo delle acque della prefettura di Ibaraki, alla profondità di 80 chilometri.

BILANCIO - Incerto fino a questo momento il bilancio. Fino a questo momento, a est di Tokyo, c’è un morto accertato. Il numero di feriti è ancora imprecisato e comunque elevatissimo, sia nella capitale sia soprattuto nella prefettura settentrionale di Miyagi. Nel porto del capoluogo di quest’ultima, Sendai, testimoni oculari hanno riferito di aver visto abbattersi uno tsunami alto ben una decina di metri: esattamente come avevano preavvertito le autorità, ma in un tempo ancora più rapido rispetto alle pur pessimistiche previsioni. L’allerta si è velocemente propagato da un capo all’altro dell’Oceano Pacifico. Secondo il Centro di Controllo Geologico degli Stati Uniti, il sisma ha raggiunto un’intensità pari addirittura a 8,9 gradi sulla scala aperta Richter. Le onde telluriche sono state avvertire distintamente fino a Pechino. A Tokyo molte persone hanno riportato lesioni in seguito al crollo del tetto di una scuola, dove era in corso una cerimonia di consegna dei diplomi alla quale stavano partecipando circa seicento studenti. Bloccati i treni-proiettile, chiuse centrali nucleari e raffinerie: in quella di Iichihara, vicino alla capitale nipponica, si è sviluppato un incendio, così come era già avvenuto in porto, dove si erano innescati almeno sei focolai.

Fonte: libero-news.it

Più di 10 mila le vittime a ora più tutti i dispersi davvero un grande disastro....mi sembrava doveroso spendere 2 parole e aprire un topic a riguardo
avatar
Wainer88

Messaggi : 809
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 29
Località : Formigine

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da ItalyMeteo il Dom Mar 13, 2011 12:35 pm

hai fatto bene wainer ad aprire questo post... e pensare che il terremoto aveva creato pochissimi danni nonostante fossi vicino al massimo della scala Richter....
certo che la potenza della natura è veramente devastante Crying or Very sad Crying or Very sad
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da Wainer88 il Dom Mar 13, 2011 1:04 pm

La natura può distruggerci in un baleno...
avatar
Wainer88

Messaggi : 809
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 29
Località : Formigine

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da ItalyMeteo il Lun Mar 14, 2011 6:57 pm

A tre giorni dal devastante terremoto che ha colpito il Giappone, mentre si continuano a contare le vittime e i danni dello tsunami, gli sforzi si concentrano soprattutto sul rischio nucleare e si lotta per evitare al mondo una nuova Chernobyl.

Una seconda esplosione si è verificata nell’impianto nucleare di Fukushima n.1 nel nord est del Giappone, facendo saltare una parte del tetto della gabbia di contenimento senza danneggiare il reattore, secondo funzionari giapponesi.

Secondo alcuni di questi le esplosioni sono state due in rapida successione. La deflagrazione ha causato il ferimento di undici persone una delle quali, investita da una forte quantità di radiazioni, è in condizioni gravi. E nel reattore n.2 le barre di combustibile nucleare sono totalmente esposte, cosa che - anche secondo la società che gestisce la centrale, la Tepco - impedisce di escludere il rischio di una fusione. A questo proposito i tecnici della centrale sono già al lavoro per tentare di far rialzare il livello dell’acqua e coprire così le barre di combustibile. Nell’impianto altri due reattori sono stati danneggiati dal terremoto. Nel vicino stabilimento di Fukushima n.2, 10 chilometri di distanza, la situazione si è stabilizzata in due reattori, ma un altro continua ad avere dei problemi.

Ad aggravare la situazione oggi ci sono stati anche un nuovo allarme tsunami, subito rientrato, e una nuove forte scossa di assestamento di magnitudo 6,2, alla quale secondo le previsioni ne seguiranno altre, avvertita anche a Tokyo. L’epicentro è stato individuato nella prefettura di Ibaraki, a circa cento chilometri dal centro della capitale giapponese.

LE VITTIME- Intanto, si continuano a contare le vittime. Secondo l’ultimo conteggio della polizia morti e dispersi in seguito al terremoto e allo tsunami sono almeno 5.000. Tuttavia, si ritiene che si tratti di un bilancio destinato ad aumentare e che quello finale supererà le diecimila vittime.

"NESSUN RISCHIO CHERNOBYL"- "Non c'è assolutamente alcun rischio Chernobyl". Lo ha detto il ministro per la Strategia nazionale giapponese, Koichiro Genba, dopo le due nuove esplosioni avvenute al reattore 3 della centrale di Fukushima 1, danneggiata dal terremoto di venerdì scorso. Gli scoppi, avvenuti alle 11 (le 3 in Italia) sono stati provocati dall'idrogeno e hanno provocato undici feriti, ha reso noto la Tepco (Tokyo Electric Power), la società che gestisce l'impianto, secondo la quale il livello di radiazioni nell'unità 3 si attestava a 10,65 microsievert, sotto il limite di 500 microsievert per i quali per legge il gestore è obbligato a riferire al governo. Però almeno uno dei feriti, un tecnico 23enne, è risultato contaminato da radiazioni. L'afferma il sito internet del quotidiano Yomiuri Shinbun. Nelle altre due centrali che domenica destavano preoccupazione, Onagawa e Tokai, sono stati rimessi in funzione gli impianti di raffreddamento. E, secondo la Tepco, anche i reattori 1 e 2 di Fukushima sono fuori pericolo ma, poco dopo la stessa Tepco ha detto che le barre di uranio al reattore 2 sono rimaste totalmente esposte - non è dato di sapere per quanto tempo, dice l'agenzia Jiji - e potrebbero aver cominciato una fusione parziale.

CNR: PERICOLO TUMORI- La premessa è d'obbligo, «solo a bocce ferme si potrà fare una valutazione reale» perchè «abbiamo informazioni troppo frammentate dal Giappone per capire il livello del rischio e del danno sulla salute delle persone» dopo la fuoriuscita di materiale radioattivo dagli impianti nucleari danneggiati dal sisma di venerdì scorso. Ma, parlando con l'ADNKRONOS, il direttore dell'Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr di Pisa, Eugenio Picano, non ha dubbi: «Certamente la prima protezione per la popolazione coinvolta nell'allarme nucleare è andare via, non esporsi per troppo tempo al materiale radioattivo». «Tutto può infatti influire sulla salute, oltre l'esposizione diretta alle radiazioni, anche cosa si mangia, cosa si beve, l'aria che si respira» afferma Picano sottolineando che «probabilmente potrebbero dover essere ridefiniti nel tempo anche tutti i parametri della catena alimentare. Ad esempio evitando i vegetali a foglia larga esposti all'atmosfera, il latte che assorbe lo iodio dell'aria e le carni specialmente di animali vegetariani, e anche il pesce può dare problemi». Ma prima di arrivare a questo, c'è da affrontare l'immediato. Sulle lunghe code per i controlli medici dei cittadini evacuati dall'area del reattore di Fukushima aleggiano sempre le stesse domande: Siamo stati contaminati? Che cosa rischiamo? Che cosa dobbiamo fare? E se le risposte di Picano sono prudenti, comunque crude sono le realtà dettate dai parametri internazionalmente accertati dopo i precedenti, grandi incidenti nucleari. «Sono domande cui è difficile dare risposte certe nell'immediato -dice l'esperto del Cnr- perchè, per esempio, alcune persone potrebbero non risultare adesso contaminate, visto che alcuni materiali radioattivi decadono immediatamente, ma avere comunque assorbito radiazioni con effetti che possono manifestarsi nel tempo». Ed il rischio qual'è? «Principalmente si chiama cancro» dice. E inizia la dura valutazione.

IL SISMOLOGO: POSSIBILE ALTRO SISMA DEVASTANTE- Le scosse di assestamento in Giappone dopo il sisma di venerdi' potrebbero durare anche mesi: lo ha detto Rainer Kind, un sismologo del centro per le ricerche geologiche di Potsdam, il quale non ha escluso eventuali altri sismi di magnitudo simile a quella della settimana scorsa. 'Le scosse potrebbero durare anche mesi', ha detto Kind, definendo 'insolita' l'attuale elevata frequenza di questi fenomeni sismici. Queste scosse, ha aggiunto, 'potrebbero diminuire di intensita', ma anche eventualmente aumentare - ha aggiunto -. Non e' possibile fare previsioni'. Ma Kind non ha escluso nemmeno la possibilita' di un'altra grande scossa: 'Neanche un terremoto con la stessa magnitudo di quella della settimana scorsa e' da escludere', ha concluso.

RADIAZIONI - L'Agenzia internazionale dell'energia atomica (Aiea) ha ricevuto notizie dalle autorità nipponiche che le strutture di contenimento del reattore 3 non sono state danneggiate. Le esplosioni - sentite fino a 40 km di distanza - sono state simili a quella che si era verificata sabato nel reattore 1. Secondo le autorità giapponesi le possibilità di un'estesa fuga di gas radioattivo dalla centrale sono attualmente «molto basse». Ma la Settima Flotta americana ha fatto allontantare le proprie navi - tra le quali la portaerei Reagan - dopo che gli strumenti a bordo hanno riscontrato un aumento della radioattività. Le navi, inviate nei giorni scorsi a sostegno dei mezzi di soccorso, si trovavano a 160 km dalla centrale di Fukushima. Il livello di radioattività riscontrato è equivalente a quello che viene assorbito in un mese dal fondo radioattivo naturale. Le autorità russe delle zone orientali della Siberia di fronte alle coste del Giappone hanno invece reso noto di non avere al momento riscontrato un aumento della radioattività di fondo. Nelle Filippine panico a Manila per un falso allarme che dava notizia di radioattività proveniente dal Giappone. Un'università ha sospeso i corsi dopo che i genitori degli studenti in preda al panico hanno preso d'assalto le linee telefoniche per chiedere che i figli fossero fatti tornare a casa. Il falso allarme, attribuito alla Bbc, invitava le persone a non uscire di casa per 24 ore. Le autorità nucleari filippine hanno negato che vi fosse un rischio di contaminazione nucleare e funzionari del governo si sono affrettati a rilasciare dichiarazioni pubbliche per smentire l'autenticità del messaggio.


ACQUA DI MARE - Nei reattori di Fukushima 1 si sta pompando acqua di mare per cercare di raffreddare la temperatura ma, avverte Robert Alvarez dell'Institute for Policy Studies ed ex consigliere del dipartimento Usa per l'Energia, si tratta di «un tentativo disperato di riprendere il controllo dei reattori». Richard Meserve, ex capo della Nuclear Regulatory Commission statunitense, dice di non aver «mai sentito di qualcuno che abbia utilizzato acqua marina per raffreddare un reattore prima d'ora. Ciò lascia intendere che la società ha deciso di sacrificare tutti i reattori».

SMENTITO TSUNAMI - Smentito invece l'allarme tsunami dopo una scossa di assestamento di 5,8 gradi alle 10 del mattino (le 2 di notte in Italia). Da un elicottero dei pompieri era giunta notizia dell'avvistamento di un'onda di tre metri in arrivo, ma l'Agenzia meteorologica ha fatto sapere di non aver registrato alcun terremoto che potesse causare un nuovo tsunami. Le autorità del porto di Hachinoe hanno revocato l'ordine di evacuazione per circa 13 mila abitanti. Invece alle 16,12 (le 7,12 in Italia) è stata registrata una scossa di 6,1 che ha costretto le Ferrovie giapponesi a sospendere il traffico su tutte le linee tranne quattro, sulle quali il servizio ha funzionato con grossi intoppi. Solo il 10% dei convogli sulla tratta orientale che attraversa Tokio erano in servizio, secondo quanto riferito dalla Tv giapponese. Sospeso anche il treno che porta all'aeroporto di Narita.

BILANCIO - Dopo il rinvenimento di un migliaio di corpi senza vita nella penisola di Ojika e altri mille cadaveri avvistati a Minamisanriku, dove mancano all'appello circa 10 mila persone, il bilancio ufficiale delle vittime del sisma di 9 gradi Richter di venerdì scorso è salito a 2.800 morti e 1.900 feriti mentre i dispersi sono migliaia.

fonte www.libero.it
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da valfoss il Mar Mar 15, 2011 10:51 am

e invece stando alle ultime notizie sembrerebbe che anche il quarto reattore nucleare ha subito danni con un improvviso incendio, e probabilmente sta fondendo il nocciolo radioattivo. se così fosse il rischio nucleare diventerebbe elevatissimo!
avatar
valfoss

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 29.01.11
Età : 56
Località : Santa Maria Capua Vetere 36 mt slm

Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/astrovalfos

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da ItalyMeteo il Mar Mar 15, 2011 3:42 pm

Il livello delle radiazioni nei pressi del sito della centrale nucleare giapponese di Fukushima, gravemente danneggiata dal sisma di venerdì scorso, è «considerevolmente aumentato» e la popolazione entro un raggio di 30 chilometri dall'impianto deve rimanere nelle proprie abitazioni: lo ha annunciato il premier nipponico, Naoto Kan. I circa 200mila residenti nel raggio di 20 chilometri dall'impianto sono stati sgomberati; nel reattore quattro della centrale - spento per dei lavori di manutenzione e che fin qui non aveva registrato problemi - è scoppiato un incendio, successivamente spento dai tecnici inviati dalle forze armate statunitensi. Come nel caso dei reattori uno e tre, l'incendio è stato causato dall'idrogeno - lievemente radiattivo - liberato dal calore provocato dal combustibile nucleare.

NUOVE ESPLOSIONI - Intanto è salito a quattro il numero delle esplosioni verificatesi all'interno dell'impianto. Dopo i reattori 1 e 3, interessati da scoppi venerdì e sabato, anche il numero 2 e il numero 4 , dove si è sviluppato anche un incendio poi estinto dopo alcune ore, hanno registrato deflagrazioni tra lunedì e martedì. Benchè il reattore numero quattro fosse fermo per lavori di manutenzione quando venerdì scorso l'area fu investita dal terremoto, secondo il capo portavoce del governo giapponese, Yukio Edano, «il combustibile nucleare spento si è surriscaldato, generando idrogeno e innescandone l'esplosione». Sono dunque quattro su sei i reattori dell'impianto nei quali si sono verificate esplosioni.

IL LIVELLO DI RADIOATTIVITA' - Edano ha spiegato che il livello delle radiazioni è attualmente di 30 millisievert tra i reattori numero due e tre, di 400 millisievert nei pressi dello stesso reattore tre e di 100 vicino al reattore quattro. Una singola dose di 1.000 millisievert, cioè di un sievert che è l'unità di misura della radioattività, può causare malori temporanei quali nausea e vomito; una di 5.000 millisievert è in grado di uccidere entro un mese circa la metà di coloro che l'hanno ricevuta. Livelli anomali di radioattività sono inoltre stati registrati a Tokyo, ma un rappresentante dell'amministrazione metropolitana, Sairi Koga, ha precisato che non sono considerati tali da nuocere al corpo umano. Fonti municipali hanno riferito in effetti che in mattinata sono stati rilevati 0,809 microsievert in città: dunque una quantità di radiazioni superiore alla norma ma non particolarmente elevata, sebbene comunque venti volte superiore a quella che si era registrata il giorno prima. Per comprenderne l'entità, basti pensare che una normale radiografia al torace di solito comporta una dose di 20 microsievert. Invece livelli di radioattività dieci volte superiori alla norma sono stati registrati a Maebashi, città situata circa 100 chilometri a nord di Tokyo e quindi più vicina alla zona della centrale di Fukushima, che dalla capitale dista 250 chilometri.

RISCHIO CONTAMINAZIONE SU VASTA SCALA-
Il ministro per la Strategia nazionale giapponese, Koichiro Genba, assicura che «non c'è assolutamente alcun rischio Chernobyl». Ma le attenzioni del mondo intero sono puntate sul Giappone e sui rischi di una contaminazione radioattiva su vasta scala: verso le 22,30 ora italiana una terza esplosione è stata udita nel reattore 2 della centrale di Fukushima. Le stesse autorità nipponiche, secondo la Bbc, hanno chiesto ufficialmente aiuto agli esperti dell'Aiea, l'agenzia atomica internazionale, per fronteggiare la crisi nucleare. Non solo: la Nuclear Regulatory Commission americana ha fatto sapere che il governo di Tokyo ha chiesto formalmente anche l'aiuto degli Stati Uniti per raffreddare i reattori nucleari danneggiati. L'Nrc dice che sta rispondendo alla richiesta e sta pensando di fornire al Giappone consigli tecnici. Dalla Francia, invece, l'Autorità per la sicurezza nucleare fa sapere che gli incidenti ai reattori nucleari giapponesi dovrebbero essere classificati ad un livello di 5 o di 6 sulla scala internazionale di riferimento che arriva a quota sette e non solo a 4, come le stime giapponesi facevano supporre. Insomma, la realtà sarebbe ben più grave di quanto viene dato ad intendere.


COMBUSTIBILE IN EBOLLIZIONE - Sono dunque quattro su sei i reattori dell'impianto nei quali si sono verificate esplosioni. Nei due rimasti fino ad ora indenni, ha rivelato lo stesso Edano, si è registrato un lieve aumento della temperatura. Mentre potrebbe essere addirittura in ebollizione il combustibile nucleare esaurito custodito nel bacino di stoccaggio presente all'interno del reattore numero quattro, almeno secondo quanto reso noto dalla Tepco, la società che gestisce l'impianto, citata dall'agenzia di stampa Kyodo. Stando a fonti della compagnia, a causa dell'ebollizione il livello dell'acqua potrebbe dunque abbassarsi, rendendo più grave il pericolo di fusione del nocciolo. In precedenza il governo giapponese, le cui dichiarazioni erano state riprese dall'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, aveva annunciato che era stato estinto l'incendio scoppiato nello stesso reattore per il surriscaldamento del combustibile esaurito, che generando idrogeno aveva portato a un'ennesima esplosione.

IL BILANCIO DELLE VITTIME - Nel frattempo, è salito a oltre seimila il numero dei morti e dispersi provocati dal sisma e dal successivo tsunami. Secondo i dati forniti da Tokyo e altre undici prefetture, i morti accertati sono 2.722 mentre i dispersi riconosciuti sono 3.742; i feriti sono oltre 1.892.

Fonte www.libero.it
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da ItalyMeteo il Gio Mar 31, 2011 11:56 pm

TOKYO -Il Giappone farà la revisione delle sue politiche energetiche dopo la crisi alla centrale nucleare di Fukushima. Il premier Naoto Kan vede un attento riesame sul settore 'non ora, ma tra un po', quando l'emergenza sarà alle spalle'. Il presidente francese Sarkozy, in visita in Giappone, ha dichiarato che 'il mondo ha bisogno dell'energia nucleare, che mantiene tutta la sua validità, al fine di tagliare le emissioni di Co2' ma ha aggiunto: 'nuove norme di sicurezza internazionale devono essere messe a punto'. Moody's taglia il rating di Tepco di ben tre livelli, fino a 'Baa1'

ABNORME RADIOATTIVITA' IN CARNE FUKUSHIMA - Livelli "abnormi" di cesio sono stati rilevati nella carne di manzo proveniente dall'area di Fukushima. Lo ha reso noto la Tepco, il gestore dell'impianto nucleare, sugli ultimi aggiornamenti del rischio radioattività, secondo quanto riporta la Kyodo. Per la prima volta, le tracce di cesio nella carne sono oltre la norma fissata dalle normative del ministero della Sanita', ha spiegato la Tepco. L'operatore del disastrato impianto, inoltre, ha anche fatto sapere di aver individuato acque sotterranee intorno al reattore n.1 con valori di radioattivita' pari a 10.000 volte il tetto massimo consentito.

FUKUSHIMA SARA' SMANTELLATA - La centrale nucleare di Fukushima sarà smantellata. E' la rassicurazione del premier giapponese, Naoto Kan, data nel corso di un incontro con i vertici del partito Comunista nipponico, in base a quanto riporta l'agenzia Kyodo. Kan ha anche spiegato nell'incontro, ha riferito in una conferenza stampa il numero uno del partito Comunista giapponese, Kazuo Shii, di volere "rivedere da zero il piano di costruzione di nuove centrali nucleari". Il Giappone farà la revisione delle sue politiche energetiche dopo la crisi alla centrale nucleare di Fukushima. Kan vede un attento riesame sul settore "non ora, ma tra un po', quando l'emergenza sarà alle spalle". Kan ha detto che l'incidente in corso, non ancora portato a livello di sufficiente sicurezza, ha spinto il Giappone "a rivedere tutta la politica energetica", basata finora sul crescente utilizzo di energia nucleare per contribuire a combattere il riscaldamento globale. "Una volta che l'incidente sarà circoscritto, abbiamo bisogno di valutare il sistema attuale in cui viene lasciata la gestione degli impianti al settore privato", ha aggiunto il premier, secondo cui la "priorità è portare l'impianto in una condizione di sicurezza". L'incidente di Fukushima è stato un intreccio di fattori eccezionali e la sua esperienza "deve essere condivisa con la comunità internazionale".

RADIOATTIVITA' MARE 4.385 VOLTE OLTRE LIMITI - Lo iodio radioattivo nelle acque marine appena fuori dalla centrale nucleare di Fukushima è di 4.385 volte i limiti legali. Lo riferisce la Kyodo, citando l' Agenzia per la sicurezza nucleare. Ieri il valore era di 3.355 volte.

I dati sul rialzo della radioattività, presi a circa 300 metri dalla costa, rafforzano l'ipotesi di materiale tossico che continua a riversarsi in mare. Tepco, il gestore della centrale di Fukushima, alle prese con la difficoltà di raccolta dell'acqua radioattiva intorno a reattori ed edifici delle turbine, ha dovuto sospendere i piani sulla dispersione di resina sintetica nella zona vicino ai reattori n.4 e n.6 a causa del maltempo. L'utility aveva intenzione di spargere resina solubile in acqua sulla superficie del terreno per circa due settimane, a partire da oggi, come test per provare a trattenere la polvere radioattiva ed evitare la sua dispersione nell'aria.

GOVERNO, NO PIANI PER AMPLIARE EVACUAZIONE - Il governo giapponese non ha piani immediati per ampliare l'area di evacuazione intorno alla centrale di Fukushima, dopo che l'Aiea ha registrato livelli di radiazioni oltre i limiti a Iitate, a 40 km dall'impianto nucleare. Lo ha detto il capo di gabinetto, Yukio Edano.

L'Agenzia atomica internazionale, che fa capo all'Onu, ha invitato le autorità nipponiche ad affrontare la questione. Edano, da parte sua, ha spiegato in conferenza stampa che il governo "rafforzerà i controlli sulle radiazioni al suolo". Iitate è un villaggio che si trova oltre la linea di evacuazione a 20 km dalla centrale, cui si aggiunge poi un'area di rispetto a 30 km. Anche l'Agenzia nipponica per la sicurezza nucleare ha detto oggi che il governo giapponese deve considerare la possibilità di ampliare la zona di evacuazione intorno all'impianto pesantemente danneggiato dal sisma/tsunami dell'11 marzo.

SCOSSA MAGNITUDO 6.0 A LARGO PREFETTURA MIYAGI - Una scossa di magnitudo 6.0 è stata registrata alle ore 16.15 locali (le 9.15 in Italia), con epicentro nell'oceano Pacifico a circa 80 km al largo della prefettura di Miyagi e alla profondità di 40 km. Secondo la Japan meteorological agency (Jma), che non ha emesso alcun allarme tsunami, al momento con risultano esserci danni a persone o cose.

Fonte www.ansa.it
avatar
ItalyMeteo
Admin

Messaggi : 6655
Data d'iscrizione : 28.01.11
Età : 33
Località : Loro Ciuffenna (AR) 330mt s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://www.italymeteo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spaventoso terremoto seguito da tsunami in Giappone

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum